Tra Miles Davis e Martin Mystere

Abbiamo da sempre un rapporto conflittuale io e te. Da quella mattinata novembrina di inizio anni 70 terminata alla Baita Panaro, che era un sabato. Tortelli, tortellini, tagliatelle o gnocchetti? E mentre non so cosa rispondere dall’altra parte della strada c’è l’autodromo (di Fiorano) e la 312B. Che quel signore svizzero con i baffi mi... Continue Reading →

Deep Blue

Stamane il cielo è incredibilmente terso. La strada corre sinuosa sul lato della collina che affaccia a picco sul mare. L’orizzonte è sfumato d’azzurro. L'aria è salubre di salsedine. Il sole è appena sorto. E qui, ora, con la dolcezza dei saliscendi, e qualche residuo di pubblicità di creme solari e di osterie di paese... Continue Reading →

You can’t handle the truth

Non tutti «nelle nebbie del primo mattino vedono le cose come dovrebbero essere. Non tutti realizzano che se l’unico modo per vincere è imbrogliare, è meglio lasciare il posto, e il gioco, a qualcun altro». (M.A.S.H). «Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti!» (Matteo 8,21-22). Anche se non ha il servosterzo, né... Continue Reading →

Drive tastefully

La vita, qui sul crinale, ha una linea straordinariamente semplice. Si limita all'indispensabile. Brevi rettilinei, lungo i quali, insieme alle accelerazioni, il principio delle vibrazioni ricorda che tutto a questo mondo è vibrazione. Sia esso un suono, uno sguardo, un colore, una sensazione, un’emozione. Così come ogni differenza è variazione di frequenza, e solo quello.... Continue Reading →

Sul limitar del Mondo

Di nuovo insieme io e te. Trentanni dopo. Come ai tempi della scuola. Di nuovo sprofondato nel tuo sedile comodo e avvolgente. Nel tuo minuscolo abitacolo basso come non mai. Di nuovo a stupirmi per quanto sei piccola e per quanto sei perfetta nella tua essenzialità. Pedaliera leggermente disassata, la corta leva del cambio a... Continue Reading →

GT Junior

È una sera di ottobre come tante, con le luci dei lampioni a illuminare giornate sempre più corte e lo scalpiccìo dei marciapiedi che luccica di pioggia scesa per tutta la giornata. Affretto il passo, e finalmente scendo in garage. La chiave è già nel quadro, che si accende di lucine verdi, rosse e blu... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑